Le migliori opportunità per i vostri investimenti in appartamenti, ville, terreni

Archivio per la categoria ‘sport’

La Coppa America 2019 passa per Fortaleza

Fortaleza potrà essere una delle città che ospiterà alcune delle sfide della Coppa America 2019.

Così dice il governatore Camilo Santana:

“Fortaleza ha tutte le condizioni per ricevere i giochi della Coppa America. Si può contare sul mio appoggio. Se necessario, tratteremo con il governo dello Stato per portare questo evento qui, e siamo sicuri di contare anche sull’appoggio del sindaco di Fortaleza, Roberto Cláudio. Lavoreremo insieme per portare questo evento a Fortaleza”.

Le città di San Paolo, Rio de Janeiro, Belo Horizonte, Brasilia, Salvador e Porto Alegre sono ormai certe di ospitare le partite del torneo, che sarà caratterizzato da 16 squadre nel 2019.

Le aspettative e le possibilità per Fortaleza di ospitare il prestigioso evento sportivo sono alte – del resto Fortaleza ha già ospitato eventi calcistici di alto livello, dimostrando grande efficienza e sicurezza nelle proprie strutture e nei professionisti dello staff organizzativo che vi operano. Un appuntamento come questo sarà indubbiamente un ulteriore incentivo per l’economia locale ed il turismo.

foto03

Annunci

Le altre spiagge fuori Fortaleza

A chi ama i piccoli viaggio e vuole lasciare per un giorno Fortaleza, consigliamo una serie di spiagge a qualche decina di chilometri dal centro città, che ci fanno respirare lo spirito della natura ancora incontaminata, e delle bellezze naturali del Brasile.

Cumbuco: il vento costante che soffia in questa località ne fa una meta irrinunciabile per gli amanti del Kitesurf. Si trova a circa 25 km da Fortaleza.

Beberibe: una costa resa particolare delle Falesias – rocce erose dal mare e dal vento. Sono inoltre presenti laghi d’acqua dolce e, tra le dune di sabbia, palme da cocco. Viste mozzafiato da non perdere. Si trova a circa 70 km da Fortaleza.

kitesurf

Le Olimpiadi in Brasile

Sono oltre 6 i miliardi destinati agli investimenti infrastrutturali per il prossimo biennio, in vista delle Olimpiadi 2016 a Rio de Janeiro. La città sta già preparandosi con la costruzione di 13.700 nuove camere di hotel, lavori alla linea della metro, l’ammodernamento dell’aeroporto di Galeao e del Porto di Maravilha.

Un’opportunità per molte imprese italiane per sfruttare l’ennesima impennata dell’economia Brasiliana. E sicuramente le Olimpiadi del 2016 non sono solamente una pubblicità per Rio de Janeiro, ma per il Brasile intero e un invito istituzionale – come abbiamo già visto per i mondiali di calcio – a visitare in lungo e in largo tutta l’estensione di questa meravigliosa terra ricca di bellezze naturali e di opportunità di investimento.

Rio_giochi_2016

I lavori procedono secondo i tempi prestabiliti, come ha affermato Christophr Dubi, rappresentante del Comitato Olimpico Internazionale:

Voglio rassicurarvi che non c‘è nulla di cui preoccuparsi, nulla che ci possa tener svegli la notte […] siamo in quella fase critica nella quale c‘è ancora molto da fare. Ma è già successo anche in pa

ssato questo.

Com’è andata l’organizzazione dei Mondiali 2014?

All’inizio tutti temevano il peggio, e le critiche piovevano da tutte le parti. Chi parlava di sprechi, ritardi, proteste, della Coppa del mondo più costosa e rischiosa della storia, e via di seguito…

Invece sembra che tutto si sia svolto nel migliore dei modi. Certo la differenza tra i soldi investiti in strutture ed organizzazione e le grandi masse di povertà presenti nella regione sono sotto gli occhi di tutti, ma basterebbe passeggiare per molte città europee – e ancor più in alcune degli Stati Uniti – per vedere il divario abissale tra ricchezza e povertà. È il male del nostro mondo, e colpisce un pò tutti.

Ma ritorniamo all’organizzazione del Mondiale… una volta terminato. Clima – in generale – gioioso e felice, complimenti da parte di Putin (la Russia ospiterà l’edizione 2018), e di molte autorità… precedentemente molto dubbiose. L’organizzazione ha retto all’arrivo di circa un milione di tifosi (contro il 600.000 previsti) provenienti da 202 Paesi diversi.

La presidente Dilma Rousseff – nonostante la sconfitta della squadra brasiliana ai quarti – ha potuto così esserne orgogliosa:

Il nostro Paese può considerarsi come vittorioso per quanto riguarda l’organizzazione della Coppa del Mondo.

E questo non può che essere il miglior trampolino per i Giochi Olimpici del 2016…

belo-horizonte

Copa América 2015

Giunta alla sua 44a edizione, la Coppa America vede impegnate le maggiori squadre nazionali maschili del continente e si svolgerà tra giugno/luglio 2015.
Ovviamente giocherà anche il Brasile, che dovrà “tirarsi su di morale” (ma anche di tecnica e giocatori, oltre ad avere un nuovo CT) dopo la magra delusione e l’amara sconfitta (7-1 contro la Germania) del Mondiale 2014.

All’inizio era stato proprio il Brasile ad essere scelto come sede di questa manifestazione, ma gli altri suoi impegni (Mondiale 2014 e Olimpiadi 2016) hanno dirottato la scelta verso il Cile (sarà la settima volta che ospiterà la Copa América).

Noi in Europa seguiremo poco questa manifestazione, la cui importanza per le squadre americane è però fondamentale: il campione vincitore avrà diritto di partecipare alla FIFA Confederations Cup 2017.

Auguri a tutti i partecipanti, e chissà che il Brasile sappia risistemare la sua squadra! 😉

Ecco l’elenco delle nazionali partecipanti: Argentina. Brasile, Cile, Uruguay (vincitore dell’edizione 2011), Paraguay, Perù, Bolivia, Ecuador, Colombia, Venezuela, Messico, Giamaica.

Estadio_Nacional_de_Chile

Calcio Virtuale

In vista dei mondiali 2014 che si terranno in Brasile, non poteva mancare il gioco ufficiale del calcio per PS3 e XBOX360. Oltre a nuove animazioni dei giocatori, a miglioramenti nel software che riguardano le capacità di cambiare direzione (Explosive Movement), di dribblare (Response Dribling o dribling reattivo) di passare la palla con precisione (Pinpoint Passing), il gioco offre un realismo inaspettato nella descrizione degli stadi che ospiteranno le varie competizioni.

Noi vi consigliamo, se potete, di recarvi in Brasile e assaporare il clima di “gioco” dal vivo, ma nell’attesa potete approfittare di questo divertente passatempo che uscirà nei negozi italiani a metà aprile.

enfifa2014

Gli stadi di Brasile 2014

La prima volta che la competizione mondiale si è svolta nel Brasile è stato nel lontano 1950. In quell’edizione – la quarta per la precisione – le cose andarono male per il Brasile – ma anche per l’Inghilterra, che perse 1-0 contro gli Stati Uniti.
La finale (16 luglio 1950) fu Brasile-Uruguay, e i Brasiliani erano sicuri della vittoria ma… dall’1-0 per il Brasile si passò al pareggio e al 2-1 per l’Uruguay (goal di Ghiggia). La partita venne in seguito definita come il Disastro del Maracanã, O Maracanaço. In Brasile, per questa sconfitta, venne dichiarato il lutto nazionale.
Per scaramanzia la nazionale brasiliana cambiò addirittura il colore delle casacche e adottò quelle verde-oro, che tutti conosciamo.

Ci saranno sorprese per Brasile 2014? Non mi espongo a pronostici, né tantomeno a sensazionalismi. Vi indico, invece, quelli che saranno gli stadi dove si giocherà il Campionato del Mondo 2014.

Stadio Maracanã
Città: Rio de Janeiro
Capienza: 90.000 spettatori
Ospiterà la finale di Brasile 2014.

Stadio Nazionale di Brasilia
Città: Brasilia
Capienza: 71.500 spettatori
Sarà utilizzato anche per le Olimpiadi del 2016

Stadio Mineirão
Città: nel Minas Gerais
Capienza: circa 70.000 spettatori

Stadio Beira-Rio
Città: Porto Alegre
Capienza: 65.000 spettatori

Stadio del Corinthians
Città: San Paolo
Capienza: 65.000 spettatori
Questo stadio è di nuova costruzione.

Bahia Arena
Città: Salvador
Capienza: 50.000 spettatori
Questo stadio è di nuova costruzione, e sostituirà il vecchio Stadio Fonte Nova.

Stadio Castelão
Città: Fortaleza
Capienza: 66.700 spettatori

Arena da Amazônia
Città: Manaus
Capienza: 46.000 spettatori
Il nuovo stadio sorgerà sulle ceneri del vecchio stadio Manaus – che sarà demolito.

Arena Cidade da Copa
Città: Recife
Capienza: 46.160 spettatori

Arena das Dunas
Città: Natal
Capienza: 45.000 spettatori
Verrà demolito il vecchio stadio Machadão e al suo posto sarà costruito il nuovo stadio Arena das Dunas.

Arena Pantanal
Città: Cuiabá
Capienza: 42.500 spettatori

Arena da Baixada
Città: Curitiba
Capienza: 28.272 spettatori

Nella foto, lo stadio di Fortaleza

stadio_Fortaleza_Arena

Tag Cloud